Creareinsieme

logo stampa

home \ Progetti \
Ciondolo Lapislazzuli

A cura di Manuela Lombardi

Effetto lspislazzulo per realizzare ciondoli


 

 Materiali occorrenti:
-    Pasta madellabile ad essiccazione naturale
-    Sassi tondi di fiume
-    Spugna naturale
-    Colori acrilici nelle seguenti tonalità: blu oltremare, blu ftalocianina, bianco platino, nero.
-    Matterello
-    Spazzolino da denti
-    Adesivo per foiling
-    Foiling oro e argento
-    Bolo nero
-    Missione per foglia metallica
-    Foglia argento
-    Ritaglio di carta decorativa a fili intrecciati
-    Vernice finale trasparente
-    Adesivo
-    Resina
-    Filo metallico argento
-    Nastrini e ganci per chiusura

 

  
Fase n1:  la decorazione lapis delle pietre
Per la realizzazione di questi bijoux occorrono sassi bianchi ben levigati e dalla forma ovale o tondeggiante ai quali daremo una base color blu oltremare. È consigliabile dipingere dapprima una metà e, una volta asciutta questa, l’altra metà del sasso. 
 Utilizzate il colore blu oltremare senza diluirlo ed in modo coprente.
Procedete, quindi, con tre strati di spugnature leggere. Per la prima aggiungete al bianco platino una punta di blu oltremare. 
 
  Intingete poi un piccolo pezzettino di spugna naturale nel blu ftalocianina ed eseguite un seconda spugnatura sempre molto leggera. In ultimo, miscelate al blu oltremare una punta di nero e, sempre con il piccolo pezzo di spugna naturale, eseguite la terza spugnatura necessaria per esaltare i contrasti delle tinte ed aumentare quindi la profondità della pietra.
 Una volta asciutte le tinte, sfregando il dito sulle setole di un vecchio spazzolino da denti, spruzzate piccoli puntini di colore acrilico bianco sulla superficie.
Sempre sulle setole dello spazzolino, versate ora alcune gocce di adesivo per foiling e sfregate ancora con il dito per spruzzare alcuni puntini di colla. 
 
  Lasciate asciugare l’adesivo per qualche minuto, quindi strofinate sulla superficie il foiling color oro per illuminare di microscopiche pepite d’oro il fondo lapislazzuli.
 FASE n 2    
Tenete da parte le pietre così decorate e prendete, ora, una piccola quantità di pasta modellabile dal panetto. Con il matterello fatene una sfoglia spessa circa 1 cm, quindi con un cutter ritagliate le basi dei ciondoli: una dalla forma a fazzoletto e l’altra rettangolare.
Pigiate, quindi, una pietra campione al centro delle basi per formare l’alloggiamento dei lapislazzuli.Livellate la pasta con un pennello intinto nell’acqua.
 
  
FASE n 3
Ritagliate, ora, una strisciolina di pasta e posizionatela a mo di gancio sul ciondolo dalla forma rettangolare. Per fare aderire le parti che si sovrappongono bagnatele con poca acqua.
.
 Lasciate asciugare le basi per un giorno intero o fino a quando non risulteranno completamente secche 
  FASE n 4    
Procedete a stendere sulle basi ormai pronte il  bolo nero e lasciate asciugare.
Passate, poi, la missione per foglia metallica ed attendete che diventi trasparente, quindi applicate la foglia argento o  strofinate il foiling, sempre color argento, sulle basi. 
 FASE n 5
Con dell’adesivo forte incollate le pietre precedentemente decorate ad imitazione del lapis nei loro alloggiamenti e lasciate asciugare. 
 
  FASE n 7
Preparate, ora, la resina. Miscelate in un piatto di plastica le due componenti e  lasciatela riposare fino a quando non raggiunge la consistenza del miele. Stendetela dapprima sul rovescio dei ciondoli.
 

 Lasciate solidificare per una giornata intera, quindi procedete a vetrificare il davanti dei ciondoli. Poneteli ad asciugare su piccoli vasetti per evitare che si formano addensamenti di resina lungo i bordi dei ciondoli.


FASE n 8
Preparate una gabbia con il filo di metallo color argento per la pietra più grande (quella senza base) e dei nastri in tinta per i due ciondoli modellati con la pasta.

 

 

 


Condividi il contenuto su: